Materasso singolo: guida completa

Nelle nostre numerose guide all’interno del blog vi abbiamo parlato di tutte le caratteristiche fondamentali di un materasso singolo: i nostri approfondimenti spaziano dai materiali ai prezzi, dalle dimensioni ai metodi di costruzione, dai brand fino al rapporto qualità prezzo. Tutte le nostre guide si specializzano su un numero vastissimo di argomenti, tutti legati al prodotto protagonista del nostro blog. Anche se crediamo di aver fornito tutte le informazioni necessarie ad un utente per conoscere, apprezzare e, soprattutto, acquistare in modo intelligente il proprio nuovo materasso singolo capiamo come un utente possa fare fatica a trovare il tempo di leggere ogni singolo articolo pubblicato sul nostro blog. Per questo motivo abbiamo deciso, nella nostra guida odierna, di riassumere tutto quello che abbiamo detto finora sui materassi singoli.

Quella di oggi sarà una guida completa che toccherà moltissimi argomenti diversi e vi darà un’idea generale di quelle che sono le caratteristiche dei materassi singoli. Il nostro consiglio  comunque è quello di rileggere velocemente le nostre guide sugli specifici argomenti che citeremo nell’articolo di oggi, così da approfondire ogni argomento. Detto questo, se volete acquistare un materasso singolo, arrivate fino in fondo alla nostra guida di oggi perchè vi diremo tutto quello che vi serve sapere!

Introduzione: i materassi singoli

I materassi singoli sono una scelta molto popolare in Italia e in tutto il mondo. Usati, ovviamente, per i letti ad una piazza ma anche sfruttati in coppia su reti matrimoniali. Nella guida di oggi vedremo le caratteristiche principali di un materasso singolo, tra cui: il prezzo (vedremo le tre fasce di prezzo in cui possono essere divisi i prodotti), le scelte di design (ovvero i metodi con cui vengono realizzati i materassi), i materiali del materasso singolo (memory foam, lattice, imbottitura classica e così via) e le categorie particolari di materassi che possono tornare utili a moltissimi utenti specifici.

I prezzi dei materassi singoli

I prezzi dei materassi singoli sono raggruppabili in tre grandi sottocategorie che ci permettono di restringere il campo di ricerca quando vogliamo acquistare un prodotto nuovo. Le tre categorie in questione sono: fascia bassa, fascia media e fascia alta. In questa sezione della guida vedremo le caratteristiche comuni ai prodotti in ogni fascia di prezzo.

La fascia bassa di prezzo è quella che ospita i prodotti più economici che si possano trovare nel mondo dei materassi singoli. Quali caratteristiche sono comuni a tutti i prodotti di fascia bassa? Sicuramente la semplicità è il punto di forza dei materassi economici: per risparmiare sui costi di produzione, ovviamente, i maggiori brand che producono materassi sono costretti a realizzare prodotti solidi e semplici, che non offrono molte caratteristiche particolari ma che sono molto funzionali. I prezzi dei prodotti che stiamo analizzando possono partire da un minimo di sessanta euro ed arrivare ad ottanta euro circa. I prodotti di fascia bassa sono consigliati a tutti coloro che vogliono ottenere il risparmio più che ogni altra cosa dal loro nuovo materasso.

La fascia media di prezzo è quella che contiene i prodotti più interessanti dal punto di vista del rapporto qualità prezzo. Ad esempio, il rapporto qualità prezzo dei prodotti in fascia media dipende esclusivamente dal fatto che, i prodotti che stiamo analizzando, sono in perfetto equilibrio tra il risparmio della fascia bassa e la qualità altissima della fascia alta. Per un prezzo che va dai cento fino ai centocinquanta euro si possono acquistare ottimi materassi dalla qualità buona, con caratteristiche utili per le proprie necessità.

La fascia alta di prezzo dei materassi singoli: è la categoria che include i prodotti dalla qualità maggiore. A fronte di un prezzo relativamente alto (dai duecento euro in sù) si possono ottenere prodotti realizzati con materiali ergonomici, molto durevoli e comodissimi. Inutile dire che questa fascia di prezzo contiene i prodotti migliori, ma è consigliata soltanto a chi sia disposto ad investire una cifra considerevole nel proprio nuovo materasso.

Materasso singolo: le scelte di design

Con scelte di design  intendiamo il modo in cui un produttore ha scelto di realizzare il materasso singolo. Che cosa significa questo? Significa che esistono diversi modi per realizzare un materasso: in particolare si parla della soluzione a molle, oppure della soluzione che sfrutta materiali ergonomici appositi. Vediamo quali sono le particolarità di queste due soluzioni e come si rapportano con il prezzo, la comodità e così via.

Le molle sono la soluzione più utilizzata e scelta nel campo dei materassi. In particolare possiamo dire che: le molle sono economiche, funzionali e possono offrire un ottimo livello di comodità a qualunque utente. Tuttavia possiedono il grave difetto dell’usura: non fraintendeteci, tutti i materassi si usurano, ma le molle sono particolarmente soggette alla deformazione come conseguenza dell’usura. Capiamo subito come la deformazione di una parte del materasso possa causare un calo della qualità del sonno anche molto grave.

I materiali ergonomici sostituiscono le tradizionali molle con una soluzione più “elaborata”: i materiali utilizzati hanno proprietà chimiche e fisiche tali che svolgono loro stessi la funzione di “molle”. In parole semplici: i materiali ergonomici sono morbidi e comodi, in grado di adattarsi alla forma del corpo dell’utente.

I materiali del materasso singolo

L’imbottitura classica è la soluzione, per quanto riguarda i materiali, che viene spesso adottata in concomitanza con le molle. L’imbottitura classica viene realizzata con materiali semplici, spesso misti, in grado di fornire all’utente comodità ma a prezzi contenuti.

Il secondo materiale che viene usato spesso per i materassi singoli è il memory foam. Questo materiale, ultimamente, sta diventando molto popolare tra gli utenti perché possiede moltissime caratteristiche utili. In particolare la caratteristica più “famosa” del memory foam è quella che gli permette di “prendere la forma” dell’utente che gli si appoggia sopra. Questa caratteristica permette all’utente di stare comodo, mantenere una postura corretta e, quindi, dormire meglio. Il memory foam, secondo la nostra opinione, è il più comodo dei materiali utilizzati per realizzare materassi pur essendo il più costoso.

Il terzo materiale che viene usato per realizzare i materassi singoli è il lattice. Il lattice è una buona via di mezzo tra le molle e il memory foam: non troppo costoso, ma molto comodo. Il lattice ha una caratteristica molto particolare: la sua struttura permette agli utenti di mantenere il materasso e la rete molto pulita, con pochissimi accumuli di polvere e sporco. La facilità nel mantenere il materasso in lattice igienizzato è un aspetto fondamentale per tutti quegli utenti che soffrono di allergie, asma e simili.

Materassi singoli ortopedici

I materassi ortopedici sono una tipologia di prodotti ai quali vogliamo dedicare un paragrafo a parte. Ovviamente è inutile dire che questa tipologia di materassi non sia consigliata per tutti gli utenti ma soltanto per quelli che necessitano di particolari attenzioni per via di fratture, dolori e così via. Il materasso ortopedico è sicuramente più costoso di un normale materasso a molle ma si assesta su prezzi molto vicini a quelli di un materasso in memory foam. La caratteristica peculiare del prodotto che stiamo analizzando è proprio la sua capacità di supportare l’utente quando, ad esempio, un dolore non gli permette di dormire in modo sereno.

Materassi singoli ibridi

I materassi ibridi sono un’altra categoria particolare di materassi singoli ai quali vorremmo dedicare un paragrafo di precisazione. Nel nome di questi prodotti “ibrido” sta per “realizzato con tecniche miste”. In particolare il materasso ibrido viene prodotto mescolando le soluzioni che abbiamo detto nella sezione “scelte di design” e i materiali che abbiamo elencato poc’anzi. Un prodotto ibrido, solitamente, viene prodotto e ideato per coniugare la comodità di prodotti costosi con il prezzo relativamente basso dei prodotti che sfruttano soluzioni semplici. Esistono molte tipologie di materassi ibridi e, ovviamente, sono consigliati in virtù di quanto detto poco fa.

E con questo siamo finalmente giunti alla fine della nostra guida completa sul materasso singolo. Speriamo che il nostro approfondimento di oggi vi possa essere utile per trovare il prodotto giusto per le vostre necessità, magari senza spendere troppo. Vi ricordiamo nuovamente che tutte le informazioni raccolte in questa guida possono essere approfondite sulle specifiche guide nel nostro blog. Nel caso in cui, invece, vi servissero altre informazioni sui prodotti protagonisti del nostro sito, vi consigliamo di leggere le nostre recensioni, confronti e approfondimenti interamente dedicati al mondo dei materassi singoli. Vi ringraziamo per l’attenzione e il tempo che avete dedicato alla lettura della nostra guida odierna, ci auguriamo di rivedervi presto! 

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
Migliore Materasso Singolo